Macrolibrarsi
"Salve sono l'amministratore del blog, vi comunico che ho inserito nel sito dei prodotti per la difesa del nostro sistema immunitario, integratori e dei libri utilissimi per una buona e sana alimentazione. Un caro saluto a tutti 😊 "

GOOGLE Traduttore

RICERCA PERSONALIZZATA

25 maggio 2022

I documenti mostrano ceppi di vaiolo delle scimmie assemblati di recente nel laboratorio di Wuhan che creano agenti patogeni contagiosi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

L'Istituto di virologia di Wuhan ha ammesso che i suoi locali mancavano di misure di sicurezza di laboratorio di base mentre conducevano ricerche comparabili su ceppi di coronavirus di pipistrelli assassini che potrebbero potenzialmente infettare gli individuiOra, documenti esplosivi mostrano che il laboratorio di Wuhan ha recentemente assemblato ceppi di vaiolo delle scimmie che creano agenti patogeni contagiosi.



L'Istituto di virologia di Wuhan ha costruito un genoma del virus del vaiolo delle scimmie, consentendo al virus di essere rilevato dai test PCR, impiegando una tecnologia che gli scienziati hanno avvertito potrebbe portare alla creazione di un "agente patogeno contagioso".

Tradotto e redatto dal team di Vivereinmodonaturale.com

Il documento (leggi sotto) Ã¨ stato pubblicato per la prima volta nel febbraio 2022, pochi mesi prima del più recente focolaio internazionale di casi di vaiolo delle scimmie, che ora si è diffuso negli Stati Uniti.

Il rapporto, scritto da nove esperti del Wuhan Institute of Virology e pubblicato sulla rivista scientifica trimestrale del laboratorio Virologica Sinica, segue anche l'uso diffuso dei test di reazione a catena della polimerasi (PCR) per rilevare i pazienti positivi al COVID-19.

Nello studio "Efficient Assembly of a Large Fragment of Monkeypox Virus Genome as a qPCR Template Using Dual-Selection Based Transformation-Associated Recombination", gli scienziati sembravano riconoscere una parte del genoma del virus del vaiolo delle scimmie, consentendo ai test PCR di rilevare il virus.



Secondo l'articolo, i virus del vaiolo delle scimmie, o "MPXV", contengono ceppi che sono "più patogeni e [sono stati] segnalati per infettare gli esseri umani in varie parti del mondo".

“La reazione a catena della polimerasi quantitativa (qPCR) è il gold standard per la rilevazione dell'ortopoxvirus (incluso MPXV). Per il rilevamento dei pan-ortopoxvirus, il gene E9L (DNA polimerasi) ha dimostrato di essere un eccellente bersaglio per i saggi qPCR.

Per il rilevamento di MPXV, Li et al. ha riferito che il gene C3L (proteina legante il complemento) potrebbe essere utilizzato come target qPCR per il ceppo MPXV Congo Basin", affermando che la Cina non dispone di sufficienti informazioni genetiche sull'agente patogeno per il rilevamento della PCR, il documento ha spiegato:

“Poiché l'infezione da MPXV non è mai stata associata a un focolaio in Cina, il materiale genomico virale necessario per il rilevamento della qPCR non è disponibile. In questo rapporto, abbiamo impiegato TAR dual-selettivo per assemblare un frammento genomico MPXV da 55 kb che comprende E9L e C3L, due preziosi bersagli qPCR per rilevare MPXV o altri orthopoxvirus.

"Lo scopo principale dell'assemblaggio di un frammento del genoma MPXV è fornire un modello nucleotidico per il rilevamento di MPXV", ha affermato lo studio, che ha utilizzato la tecnica TAR (ricombinazione associata alla trasformazione) per isolare un segmento genomico del virus del vaiolo delle scimmie.

"Come strumento efficiente per assemblare grandi frammenti di DNA fino a 592 kb di lunghezza, l'assemblaggio TAR è diventato essenziale per preparare cloni infettivi di grandi virus DNA/RNA", hanno spiegato i ricercatori.

Il documento riconosceva che il TAR "applicato nella ricerca virologica potrebbe anche sollevare potenziali problemi di sicurezza, soprattutto quando il prodotto assemblato contiene una serie completa di materiale genetico che può essere recuperato in un patogeno contagioso".

“In questo studio, sebbene un genoma virale a lunghezza intera sarebbe il modello di riferimento ideale per rilevare MPXV mediante qPCR, abbiamo cercato solo di assemblare un frammento virale di 55 kb, meno di un terzo del genoma MPXV. Questo prodotto di assemblaggio è a prova di errore poiché elimina virtualmente qualsiasi rischio di recupero in un virus infettivo fornendo al contempo più target qPCR per rilevare MPXV o altri Orthopoxvirus", hanno ipotizzato i ricercatori.

La scoperta arriva dopo che il Wuhan Institute of Virology ha ammesso che i suoi locali mancavano di misure di sicurezza di laboratorio di base mentre intraprendevano ricerche comparabili su ceppi di coronavirus di pipistrello che potrebbero potenzialmente infettare gli individui.

Gli esperti hanno recentemente sollevato preoccupazioni sui crescenti pericoli posti dalla produzione di malattie mortali nei laboratori, che potrebbero essere scatenate in natura accidentalmente o deliberatamente da attori senza scrupoli.

Sebbene sia concepibile che la malattia sia stata diffusa per la prima volta in Africa, gli scienziati ritengono che ciò che sta accadendo ora non abbia precedenti. Gli scienziati africani sono sconcertati dai casi di vaiolo delle scimmie in Europa e negli Stati Uniti.

Sono sbalordito da questo. Ogni giorno mi sveglio e ci sono più paesi infetti", ha detto Oyewale Tomori, un virologo che in precedenza era stato presidente dell'Accademia delle scienze nigeriana e ora fa parte di vari comitati consultivi dell'OMS.

"Questo non è il tipo di diffusione che abbiamo visto in Africa occidentale, quindi potrebbe esserci qualcosa di nuovo in Occidente", ha detto.

Nel frattempo, un rapporto ha avvertito di un nuovo avviso di pandemia dopo che 250 milioni di persone sono morte a causa di un  ceppo geneticamente modificato di vaiolo delle scimmie in una simulazione di gioco di guerra simile all'Event-201 condotta poco prima che il COVID-19 colpisse il mondo.

Leggi il documento qui sotto: 

Nessun commento:

Posta un commento