13 aprile 2021

Il governo irlandese è costretto ad ammettere che il COVID 19 non è mai esistito

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina


giornalista-freelance-Gemma-O'Doherty-irlanda-covid-19-non-e-reale
Nella foto la giornalista freelance Gemma O'Doherty 


Grazie al coraggioso lavoro della giornalista freelance Gemma O'Doherty è ora emersa al pubblico una nuova importante informazione.

Questa donna coraggiosa ha citato in giudizio il governo irlandese per i blocchi del COVID-19 e durante il processo ha anche chiesto all'HSE irlandese di dimostrare che il COVID-19 esista.

Traduzione a cura di Vivereinmodonaturale.com
Fonte:  Eutimes.net
Con nostra sorpresa, l'HSE ha rilasciato una dichiarazione in cui sostanzialmente ha affermato di non avere registrazioni del virus isolato e quindi non hanno alcuna prova che esista il COVID-19. Eppure su quale premessa abbiamo un "vaccino" ora ci si potrebbe chiedere se il virus non è mai stato isolato e mostrato al microscopio come prova che è questo, questo è il tuo uomo nero COVID. Non esiste una sequenza reale per questo virus perché non è stato isolato o sequenziato. Come fanno a sapere che ci sono "nuovi ceppi" o nuove mutazioni quando non hanno nemmeno isolato l'originale? Il vaccino è stato costruito su una sequenza ricevuta dalla Cina.
Il problema è che nemmeno la Cina ha isolato o sequenziato il virus. Fondamentalmente è tutta una frode. La più grande bufala di tutta la storia umana, superando di gran lunga l'Holyhoax degli anni '40 e '50 o la bufala dell'11 settembre. Forse non hanno ancora rilasciato la notizia reale e forse la rilasceranno nel prossimo futuro e il "vaccino" che le persone stanno assumendo ora non serve altro che a trasformare le persone in OGM. Basta è già abbastanza! Abbiamo provato a girarci intorno più volte senza alcun risultato, molti ancora non ci riescono, i media mentono ancora!!


12 aprile 2021

Il silenzio degli innocenti: 6000 morti da vaccino secondo l’Ema

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

 

Il-silenzio-degli-innocenti-morti-da-vaccino

Di una cosa possiamo essere assolutamente certi: stiamo assistendo alla più grande strage da vaccino mai verificatasi nella storia delle medicina: il grafico in alto, costruito con i dati ufficiali dell’Ema , l’agenzia del farmaco europea, mostra visivamente e in maniera immediata, comprensibile anche per chi ha gli occhi foderati di paura e di cazzate mainstream, quale sia stato il balzo degli “effetti aversi” che si è avuto a marzo il mese nel  quale si sono fatte più vaccinazioni. Fino a ieri tutto l’ambiente medico tenuto per le palle da Big Pharma ha tentato di dire che non c’erano correlazioni, ma alla fine l’Ema ha dovuto ammettere che per quanto riguarda AstraZeneca tali correlazioni esistono, anche se poi si è lanciata in un peana costi -.benefici che se fosse stato fatto a un esame di statistica avrebbe causato la perpetua espulsione dagli studi dello studente. Ad ogni modo questi soni i dati fino al 3 aprile nella sola Ue:

AstraZeneca 967 morti e 133.310 effetti avversi 

Pfizer 3.529 morti e 127.789 effetti avversi

Moderna 1.475 morti e 11.545 effetti avversi

Quasi 6 mila morti nella sola Europa senza la Gran Bretagna ed è dunque presumibile che a livello globale siano decine di migliaia, almeno per quanto riguarda i vaccini a mRna, le persone sacrificate alla narrazione pandemica. Ovviamente queste cifre vanno confrontate con il numero di dosi inoculate di ogni singolo vaccino ed è per questo che AstraZeneca si rivela quello più pericoloso come si evince dalla tabella a fianco, oltre ad essere quello che uccide persone ancora in età relativamente giovane per cui adesso si dice che solo gli ultrasessantenni possano farlo. dati vacciniNaturalmente qui si parla soltanto di casi segnalati il che vuol dire che quelli reali potrebbero essere molti di più come si potrebbe anche arguire dal fatto che il rapporto tra decessi e reazioni avverse è del tutto sballato tra i tre vaccini: l’ostinazione nella burocrazia sanitaria a voler negare correlazioni può nascondere una strage ancora più grande. Ma c’è di più:  il problema vero  è che siano di fronte a una diabolica perseveranza nelle campagne vaccinali quando esse, laddove hanno coperto la gran parte della popolazione, come è accaduto in Israele, in Cile e in Ungheria stanno mostrando conseguenze catastrofiche con un aumento esponenziale di contagi, di ricoveri e di morti. Di di fronte a tutto questo fermare le campagne vaccinali sarebbe un atto di doverosa prudenza per comprendere bene dove stia  il “baco” di questi preparati messi in piedi in tutta fretta che peraltro non si capisce che funzione possano avere visto che i vaccinati continuano ad essere infettivi e a poter prendere l’infezione e  che la copertura anche quando esiste è debole e dura pochi mesi. Ma come disse un uomo della provvidenza, chi si ferma è perduto: se si dovessero fermare in via precauzionale le vaccinazioni tutta la mistificazione pandemica rischierebbe di crollare, perché cosa sono alcuni migliaia di morti a confronto con le cifre di decessi da covid fasulli che vengono spacciati alla popolazione con un martellamento quotidiano? Bisognerebbe giustificare lo stop ammettendo che siamo di fronte a una sindrome influenzale forse appena più forte di quelle normali, non certo alla peste e dando comunque via libera a quelle cure che risolverebbero il problema senza vaccini inutili. I milioni di persone rovinate e cacciate in una situazione di povertà da questa commedia potrebbero davvero rivoltarsi in maniera violenta contro i loro salvatori – aguzzini. 

Per questo tutto deve andare come se nulla fosse, come 6000 morti e mezzo milione di effetti avversi, tra un cui un 30 per cento gravi, fossero una bagatella e un piccolo prezzo da pagare alla salvezza dal raffreddore, come se non si vedesse il disastro che avviene nei paesi più efficienti nelle vaccinazioni dove invece dell’immunità di gregge si moltiplicano le varianti e i contagi: la macchina non può fermarsi a nessun costo e solo un atto di generale e totale disobbedienza può fermare questa follia.  

 Fonte https://ilsimplicissimus2.com/2021/04/08/il-silenzio-degli-innocenti-6000-morti-da-vaccino-secondo-lema/

09 aprile 2021

La "terza ondata" di Covid vedrà la morte di massa tra i VACCINATI

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina



C'è una "terza ondata" del coronavirus di Wuhan (Covid-19) che si sta facendo strada. E coloro che ne saranno colpiti saranno i “vaccinati” che accetteranno di farsi iniettare il cocktail di terapia genica sperimentale che altererà per sempre il loro DNA e li  renderà più suscettibili alle malattie e alla morte .


Traduzione a cura di Vivereinmodonaturale.com

Sepolta all'interno di un rapporto compilato dallo Scientific Pandemic Influenza Group on Modeling (SPI-M) vi è l'ammissione che la maggior parte delle persone che moriranno durante la cosiddetta terza ondata saranno già state completamente iniettate per il "virus cinese".

"La recrudescenza sia dei ricoveri che dei decessi è dominata da coloro che hanno ricevuto due dosi di vaccino, rispettivamente circa il 60% e il 70% dell'ondata", rivela il rapporto.

"Ciò può essere attribuito agli alti livelli di assorbimento nella fascia di età più a rischio", spiega ulteriormente.

Il ragionamento del gruppo è che circa il 10% delle persone sopra i 50 anni che sono vaccinate, non otterrà alcuna protezione dal vaccino, questo sulla base di un presunto tasso di "efficacia" del 90%. Questo 10 percento equivale a circa 2,9 milioni di persone.

Un analista prevede circa 40.000 decessi, mentre un altro afferma che ci saranno più vicini a 60.000 decessi. Ad ogni modo, si tratta di molte morti causate da un "vaccino" che di per sé è completamente inutile in base al fatto che il virus cinese stesso non è nemmeno così ad alto rischio.

Mentre si diceva che una persona su 200 fosse morta durante la "prima ondata" - e sappiamo che questa è stata drasticamente gonfiata - ben una persona su 70 morirà durante la terza ondata, secondo gli esperti, tutto grazie al vaccino.

L'estate vede meno infezioni su tutta la linea, ma aspetta solo l'autunno e l'inverno

Dopo aver sopportato critiche per essere presumibilmente troppo "pessimisti", alcuni modellisti hanno da allora dipinto un quadro più roseo su come tutti coloro che sono stati vaccinati staranno bene. Questo fa sentire bene le persone e quindi probabilmente sarà la narrazione che si perpetua andando avanti.

Quando le persone iniziano a morire, tuttavia, si collegheranno ai vaccini, o i non vaccinati verranno semplicemente incolpati? L'establishment medico sembra sempre avere un modo per attribuire la colpa a qualcosa di diverso dalla vera causa.

Tuttavia, non tutte le fonti prevedono ottimi risultati per i vaccinati. Un analista afferma che il controverso vaccino AstraZeneca ridurrà le "infezioni" solo di circa il 31% dopo due dosi. Altri dicono che i vaccini potrebbero funzionare un po 'meglio intorno al 63-65 percento.

AstraZeneca, nel frattempo, rivendica un tasso di efficacia del 94 percento, ignorando le orde di destinatari di vaccino che stanno cadendo morti a causa dei coaguli di sangue causati dall'iniezione.

L'aspetto della stagionalità deve anche essere considerato in quanto una maggiore esposizione alla luce solare e altri fattori tendono a significare meno malattie durante i mesi più caldi. Aspetta solo l'autunno e l'inverno, però, quando la malattia stagionale inizia a "diffondersi" e ogni persona vaccinata il cui corpo è stato preparato a reagire in modo innaturale all'esposizione patogena vede il suo sistema immunitario dare il via alla spinta.

Pensa alle tempeste di citochine che questo mondo non ha mai visto, provocando malattie e morte di massa.

Salta il vaccino e vivi la tua vita

Il rapporto prevede anche un picco nel tasso di riproduzione, o numero "R", del coronavirus di Wuhan (Covid-19), riportandolo a, o addirittura superiore, a quello che presumibilmente era all'inizio di tutta questa faccenda.

Il modello suggerisce che il tasso R salirà a 2,2 entro il 17 maggio, che è quello che era durante le precedenti restrizioni di secondo livello imposte in tutto il Regno Unito

Anche i punti vendita che supportano la vaccinazione stanno iniziando ad ammettere che la risposta immunitaria naturale delle persone è attribuibile al calo dei tassi di infezione, anche senza i vaccini. Allo stesso tempo, li stanno spingendo come un modo per mantenere presumibilmente basso il tasso R, nonostante il fatto che molti si aspettino che aumenti a causa delle campagne di iniezione di massa.

"... vale la pena ricordare che una parte sostanziale di queste persone non vaccinate avrà già l'immunità da una precedente infezione, o almeno una certa immunità naturale da un altro coronavirus", sottolinea una fonte che altrimenti sembrerebbe sostenere la vaccinazione.

Il rovescio della medaglia, i modelli terribili che ammettono che le vaccinazioni causeranno più morti vengono anche utilizzati per suggerire che i blocchi e le restrizioni dovrebbero rimanere, cosa che la stessa fonte citata sopra sottolinea non dovrebbe essere il caso.

"Continuare a basare la politica su modelli che sono già obsoleti nel momento in cui vengono presentati non può essere un modo sensato per prendere decisioni sulla libertà della nazione", sostiene.

"È ora di andare avanti - con cautela, ma risolutamente - con il rilascio di restrizioni basate su dati non date, e certamente non su modelli".

Potete leggere l'analisi completa a questo link .

Per tenere il passo con le ultime notizie sulle iniezioni di virus cinesi, assicurati di controllare ChemicalViolence.com .

Le fonti per questo articolo includono:

Fos-Sa.org

NaturalNews.com 

27 marzo 2021

Bill Gates vuole rilasciare enormi quantità di gesso nella stratosfera per bloccare il sole: cosa potrebbe andare storto?

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

 

Il fondatore di Microsoft Bill Gates sta sostenendo lo sviluppo di un progetto di geoingegneria solare per oscurare il sole con una nuvola di gesso . 

Gli scienziati  dell'Università di Harvard nel Massachusetts che hanno concettualizzato il progetto hanno affermato che il gesso potrebbe agire come un parasole, innescando un effetto di raffreddamento globale che aiuterebbe a rallentare il cambiamento climatico.

Traduzione a cura di Sciechimicheinformazionecorretta 

Gli scienziati stanno pianificando di condurre un test su piccola scala a giugno sulla città di Kiruna in Svezia, spinti dal sostegno finanziario di Gates e di altri sponsor privati. Un grande pallone di prova si solleverà lì, portando due chilogrammi (kg) di bicarbonato di calcio e 600 kg di apparecchiature scientifiche a 12 miglia nella stratosfera.

Una volta che il pallone raggiunge l'altitudine target, rilascerà il bicarbonato di calcio in un pennacchio. Se tutto va bene, dovrebbe finire per misurare circa un miglio o due. Il direttore del progetto Frank Keutsch ha detto che il pennacchio sarebbe abbastanza piccolo da non causare un problema nella stratosfera, ma abbastanza da fornire risultati su cui lavorare.

Durante il test, Keutsch ei suoi colleghi analizzeranno i potenziali effetti del pennacchio sulla radiazione solare che tenta di raggiungere l'atmosfera del pianeta sopra Kiruna. Studieranno anche come le particelle di gesso reagiscono con l'aria ad alta quota. Useranno questi dati per simulazioni al computer di dispersioni più grandi.

Raffreddare la Terra con il gesso

Il carbonato di calcio è una sostanza chimica che riflette il sole. Nella sua forma in polvere, è usato per prevenire e trattare i bassi livelli di calcio nel sangue nelle persone che non assumono abbastanza calcio dalla loro dieta. Viene anche usato come antiacido per alleviare alcuni problemi digestivi, tra cui bruciore di stomaco, indigestione acida e disturbi di stomaco.

Keutsch ei suoi colleghi hanno in programma di utilizzare il carbonato di calcio per creare un enorme scudo che rifletterà alcuni dei raggi del sole e del calore nello spazio, oltre a oscurare quelli che attraversano.

Ma l'idea è molto più complicata di quanto sembri a causa degli effetti sconosciuti che la nuvola potrebbe avere sui sistemi meteorologici del pianeta. In effetti, il progetto, chiamato Stratospheric Controlled Perturbation Experiment (SCoPEx), è stato criticato sin dal suo inizio a causa dei rischi che comporta.

Ad esempio, dispersioni più grandi di carbonato di calcio potrebbero portare a cambiamenti estremi nei modelli meteorologici. Alcuni esperti hanno anche sollevato preoccupazioni sulla sostenibilità di un tale progetto in quanto gli scienziati dovrebbero spruzzare instancabilmente carbonato di calcio nell'atmosfera per mantenere gli effetti benefici della nuvola.

Stuart Haszeldine, professore di cattura e stoccaggio del carbonio presso l'  Università di Edimburgo in Scozia, che non è stato coinvolto nel progetto, ha affermato che bloccare il sole non rimuoverà la causa principale dell'inquinamento che sta riscaldando il pianeta.

Ha ammesso che la nuvola di gesso raffredderebbe, infatti, la Terra perché riflette la radiazione solare. Ma dopo sarebbe stato come prendere l'eroina. "[Devi] continuare a fare il farmaco per continuare ad avere l'effetto." Inoltre, rilasciando sempre più gesso nella stratosfera cambierebbe il cielo diurno in bianco.

Inoltre, gli ambientalisti sono anche preoccupati che i politici utilizzeranno il progetto come scusa per non mitigare l'inquinamento atmosferico. Altri temono che il carbonato di calcio possa danneggiare lo strato di ozono. Questo strato funge da scudo per proteggere gli esseri umani dalle dannose radiazioni ultraviolette, che sono state collegate a gravi problemi come il cancro della pelle .

Difendendo il loro progetto, gli scienziati hanno affermato che la loro tecnica dovrebbe essere utilizzata insieme ad altre strategie di mitigazione dell'inquinamento atmosferico e del cosiddetto cambiamento climatico, non come una soluzione a sé stante. Hanno aggiunto che la loro tecnica "farà guadagnare tempo al mondo" mentre affronta il problema più ampio dell'inquinamento.

Keutsch ha anche osservato che i dati che saranno raccolti dal loro test di giugno li aiuteranno a determinare se le dispersioni più grandi saranno, in effetti, disastrose per i sistemi meteorologici. (Correlato:  lo stiamo facendo a noi stessi: è stato rilevato che l'attività umana ha un impatto sul tempo e sui risultati meteorologici .)

Segui FakeScience.news  per ulteriori articoli su altre cosiddette "soluzioni" al cambiamento climatico.

Le fonti includono:

DailyMail.co.uk

ScienceMag.org

Fonte: https://www.naturalnews.com/2021-03-26-chalk-stratosphere-combat-climate-change.html

02 marzo 2021

Olanda e Danimarca insorgono e mettono a fuoco i gazebo delle vaccinazioni

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina



Olanda e Danimarca sono insorte mettendo a ferro e fuoco diverse citta'.
Le proteste si sono svolte contro il coprifuoco e le restrizioni anti-covid imposte dagli enti governativi dei due paesi.Dati al fuoco anche i gazebo che vengono utilizzati per la campagna vaccinale di massa.Un chiaro avvertimento da parte dei manifestanti che hanno voluto mandare ai propri governanti..



Da https://ilsapereepotere2.blogspot.com/2021/01/olanda-e-danimarca-insorgono-e-mettono.html?m=1



25 febbraio 2021

I medici che hanno scoperto gli enzimi del cancro nei vaccini trovati tutti assassinati negli Stati Uniti

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

Nella foto i medici assassinati



Negli Stati Uniti c’è stato un alto numero di medici uccisi, molti dei quali si trovavano in Florida, USA. Gli scienziati condividevano tutti un tratto comune, avevano scoperto che la proteina dell’enzima Nagalase veniva aggiunta ai vaccini che venivano poi somministrati all’uomo.

L’Enzima Nagalase è ciò che impedisce alla vitamina D di essere prodotta nel corpo, che è la principale difesa immunitaria che l’organismo ha, per uccidere naturalmente le cellule tumorali.

Secondo Thebigriddle.com: Nagalase è una proteina creata anche da tutte le cellule tumorali. Questa proteina si trova in concentrazioni molto elevate anche nei bambini autistici. E stanno mettendo l’enzima Nagalese nei vaccini.

Ciò impedisce al corpo di utilizzare la vitamina D necessaria per combattere il cancro e prevenire l’autismo. Nagalese disabilita il sistema immunitario. È anche noto il fatto che causa il diabete di tipo 2. Quindi fondamentalmente … non stanno uccidendo questi dottori perché avevano trovato la cura per il cancro o stavano curando con successo l’autismo … li stanno uccidendo perché questi Dr avevano fatto ricerche e avevano le prove che i vaccini iniettati ai bambini hanno incrementato il numero di bambini affetti da cancro e autismo.

La vaccinazione collettiva è stata eseguita nella totale consapevolezza degli effetti collaterali. I dottori che hanno ucciso in Florida si stavano preparando a rendere pubbliche le loro ricerche, attraverso un resoconto dettagliato.

Il Dr Broer consapevole del pericolo che correva, in un intervista troncata a piu’ riprese, presso uno studio televisivo, aveva comunicato che non era assolutamente intenzionato a suicidarsi. Nel video sotto un resoconto parziale di quell’intervista. È una clip di 19 minuti ma le informazioni più importanti vengono ascoltate entro i primi 10 minuti, purtroppo è in inglese ma si puo’ anche utilizzare il traduttore incorporato su You Tube.

(Fonte articolo: https://toba60.com/i-medici-che-hanno-scoperto-gli-enzimi-del-cancro-nei-vaccini-trovati-tutti-assassinati/)